I Clubs - IL PONTE 2008

Title
Vai ai contenuti

I Clubs


CLUB DI SOCIALIZZAZIONE “IL GIARDINO DELLE ARTI”

Dal 4 novembre 2016. La fase di avvio delle attività del club ha comportato un lavoro capillare di coordinamento e organizzazione da parte della nuova equipe di operatori. Come da progetto gli utenti sono stati suddivisi in due gruppi, nel rispetto delle loro specificità ed esigenze e le attività sono state programmate in modo da garantire ad ogni ragazzo/a la partecipazione settimanale a tre laboratori: ciascun gruppo frequenta il club due volte a settimana, il venerdì è prevista la frequenza di tutti i ragazzi/e insieme. Il primo periodo è stato dedicato all’accoglienza, lavorando sul doppio versante della conoscenza tra i ragazzi/e tra loro e la nuovo equipe; a tal fine è stata utilizzata una metodologia attiva con brain storming, role playing, circle time, giochi di gruppo. Inoltre, per favorire la familiarizzazione con la nuova struttura e stimolare l’autonomia nella gestione degli spazi, i ragazzi hanno partecipato attivamente all’organizzazione del nuovo spazio. Ogni utente ha avuto la possibilità di partecipare alle seguenti attività:
  • Laboratorio di cortometraggio che si pone come finalità la produzione di cortometraggi e filmati di videoarte; le emozioni, la convivenza, l’amore e l’affettività, il tempo e lo spazio sono alcuni dei temi che si affrontano durante il percorso. Le esercitazioni con le tecniche di ripresa audiovideo, accompagnano il gruppo nell’esplorazione dello spazio, la telecamera diventa una macchina fantastica con la quale vedere diversamente e reinventare la realtà attraverso nuovi punti di vista. Attraverso la formula dei video partecipato, le acquisizioni in materia di produzione video vanno di pari passo con l’acquisizione di fiducia in se stessi necessaria per esprimere le proprie idee ed emozioni.
  • Laboratorio letterario. Si tratta di un percorso costruito insieme ai ragazzi, per portarli a crescere nella comprensione di sé, degli altri e della realtà che li circonda con un occhio descrittivo e critico, con la capacità di inserire un proprio punto di vista, attraverso testi e ricerche proposte dagli operatori, e materiali presenti in sede. Inoltre vengono utilizzati giochi con la formazione di parole o di piccole nozioni generali; in aggiunta gli strumenti principali sono sicuramente l’immaginazione e le capacità emotive dei ragazzi.
  • Laboratorio di orto con l’obiettivo di avviare un piccolo orto stabile presso il polo da far condurre ai ragazzi in autonomia, in modo da incrementare le capacità individuali, nonché di relazione e organizzazione con il gruppo. Durante le attività pratiche esterne i ragazzi hanno fatto pratica di preparazione del terreno scelto per l’orto, semina e trapianto a terra di piantine e di ortaggi di stagione; attività di riconoscimento di piantine e semi di ortaggi di stagione e creazione di cartellini per l’orto. Le attività all’aperto di cura e gestione dell’orto si sono alternate con attività all’interno della struttura, a causa della mancanza di luce e delle condizioni atmosferiche, in cui i ragazzi hanno preparato dei vasi fioriti con contenitori di materiale riciclato e affrontato anche da un punto di vista teorico la tematica, svolgendo lezioni circolari sul tema della stagionalità, della biodiverstità ( gli animali dell’orto, le api, le piante e le foglie) e hanno creato un cartellone collettivo a tema “ Il cerchio delle stagioni”. Le attività sono state svolte divisi in gruppi ove possibile e stimolando l’autonomia di azione dei ragazzi. Non sono mancati momenti di collaborazione fra gli utenti e confronto sulle esperienze personali e le proprie conoscenze nella materia. Durante il mese di dicembre, accanto alle attività descritte, i ragazzi sono stati impegnati nella preparazione di addobbi e nell’organizzazione di una festa per il Natale. Oltre le attività a contatto diretto con i ragazzi, l’equipe ha incontrato a cadenza mensile i referenti per il progetto del Municipio per una condivisione sull’andamento del progetto, sia da un punto di vista organizzativo che in merito al processo di inclusione del singolo. In questa fase di avvio delle attività progettuali, la frequenza degli utenti e il livello di gradimento verso i laboratori sono stati molto elevati, eventuali criticità emerse rispetto a conflitti interni o alle novità legate ai gruppi, all’equipe e allo spazio, sono gestite sia singolarmente che nella dimensione di gruppo per far sì che si mantenga un clima relazionale sereno funzionale al corretto svolgimento delle attività e alle finalità stesse dell’intervento.

Sede legale/operativa Viale Alessandrino, 692 – 00177 Roma Tel / Fax 06.2158401 - 3471265508 - ilponte2008@libero.it
Torna ai contenuti